La strategia per diventare vegan crudista

imageSei pronto a conoscere la strategia per diventare vegan crudista? Bene, hai deciso che l’approccio vegan crudista potrebbe fare per te, e comunque sei intenzionato a fare un tentativo.

Ti stai finalmente chiedendo se Stai prendendo in mano la tua vita o stai solo seguendo la corrente e ti piace l’idea di avere sempre e comunque una scelta.

Hai già provato a “mangiare più frutta”, a inserire sempre un contorno di verdure crude, cominci ad apprezzare le proprietà strepitose degli agrumi, ma senti che sei ancora lontano da un vero ed effettivo cambiamento.

In realtà alimentarsi in maniera sempre più vegano crudista è molto semplice, se sai esattamente come fare…

Il mattino ha il crudo in bocca

La strategia per diventare vegan crudista è vincente e semplicissima:  iniziare dalla colazione! È in assoluto la prima abitudine che va cambiata e forse anche la più delicata.

Lo so che ti chiedo subito uno sforzo non da poco, ma per i primi giorni non dovrai togliere niente delle tue abitudini: solo aggiungere.

Il mio consiglio è di iniziare con una meravigliosa spremuta di agrumi, abbondante, meglio se almeno 400ml.

Leggi le strepitose proprietà degli agrumi.

Potrai scegliere tra le deliziose arance, che da ottobre fanno la loro apparizione sugli scaffali del supermercato; i generosi pompelmi, che io preferisco riservare al periodo estivo; le dolcissime clementine o i profumati mandarini invernali.

Oppure fare come faccio io, un mix al quale aggiungo anche un po’ di succo di limone, per le sue spiccate proprietà alcalinizzanti per l’organismo.

Una volta degustata a piccoli sorsi la tua bella spremuta fresca, saporita e rigenerante sei a metà strada. Non ti rimane infatti che mangiarti un bel frutto, meglio se succoso, ad esempio una dolcissima pera, una fragrante mela.

In autunno i cachi e i kiwi sono sempre facilmente reperibili, mentre l’uva è ancora disponibile e non stanca mai.

A fine maggio iniziano ad esserci le pesche e le nettarine, il melone e le ciliegie…quanta bontà!

image

Adesso le tue cellule sono perfettamente nutrite, il tuo stomaco è leggero e non deve sottrarti preziose energie per digerire, bensì sono tutte a tua disposizione per affrontare la giornata.

Inoltre puoi facilmente portare con te una piccola scorta di frutta per lo spuntino delle 11.

E cappuccino e brioches? Questa sostanza nervina mischiata con la caseina del latte, forma il tannato di albumina, ovvero un composto molto difficile da digerire.

Per non soffrire di lutto da distacco puoi riservarli per la pausa al bar, solo per i primi giorni e solo se ne sentirai veramente il bisogno.

Il nostro cervello ha bisogno di pochi giorni per abituarsi al cambiamento, di solito ne bastano quattro, dopo di chè è già pronto ad abbracciare nuove e molto più salutari abitudini.

image

E tu? Sei pronto a cambiare?

Magari ti servono delle informazioni in più per migliorare il vecchio regime alimentare, nel post Cicli circadiani cosa sono e perché sono importanti  spiego perché é così importante per il funzionamento ottimale del nostro corpo, mangiare frutta al mattino e non mangiare più dopo le 8 di sera.

Ti garantisco che i vantaggi che ne ricaverai saranno incalcolabili.

È davvero importante iniziare a inserire molto crudo nella prima colazione perchè è il pasto che imposta il tono alimentare di tutta la giornata.

Avere fatto una colazione di frutta ci dà l’energia e la forza per continuare ad essere virtuosi anche a pranzo e via di seguito.

Inoltre, secondo i cicli circadiani, dalle 4 del mattino fino a mezzogiorno, il nostro corpo affronta il ciclo eliminativo, quindi tende a mandar fuori le sostanze non assimilate, ossia tossine.

Aiutarlo con cibi acquosi, leggeri e non alto proteici è una buonissima cosa.

Abituarsi ad una colazione crudista aiuta il nostro cervello ad essere elastico anche con i pasti successivi.

 Naturalmente ci sono anche altre idee per cominciare, ad esempio i frullati (vedremo in seguito le categorie di frutta meglio abbinabili), magari con del latte di mandorla,  possono essere un valido aiuto iniziale per chi è pigro ed è alla ricerca di qualcosa di più goloso.

Una colazione così inizierà già ad agire positivamente sulla tua salute.

Forse ti interesserà leggere anche Continui a curare il sintomo o agisci finalmente sulla causa?

Hai tantissime opzioni:

imageimage

  • Spremuta di agrumi
  • Frutta fresca
  • Frullato di frutta mista
  • Centrifugato di frutta
  • Centrifugato di verdura con mela o ananas
  • Latte di mandorla
  • Latte di sesamo
  • Latte di avena
  • Macedonia di frutta fresca
  • Muesli al naturale

Come puoi vedere le scelte sono molte e tutte super sane.

Iniziare dalla colazione! Ti sembra troppo facile per essere vero?

Provare per credere, con questo semplice gesto riuscirai in breve tempo a rivoluzionare in positivo la tua alimentazione, e quindi la tua vita.

Se questo articolo ti è piaciuto, prendi parte anche tu al  Blog del VeganCrudismoFelice, INSERENDO LA TUA MAIL IN ALTO A DESTRA, RICEVERAI GRATUITAMENTE I PROSSIMI ARTICOLI. 

Fammi sapere che cosa ne pensi lasciandomi un commento qui sotto, oppure aiutami a condividerlo su Facebook, Twitter e Google+.

Ciao, al prossimo post.

Naturopata   Sandra Soncin

Rispondi