Proteine, ne servono davvero così tante?

imageProteine, ne servono davvero così tante?

Chi si nutre in maniera vegana si sente spesso chiedere dove trova le proteine.

In effetti la questione, alquanto dibattuta, della giusta quantità di proteine da assumere quotidianamente, è costantemente ai vertici dei vari dibattiti sull’alimentazione.

In realtà i “detentori della verità” sono molti e molto accaniti nel difendere la teoria di 1 grammo di proteine per chilo di peso corporeo, e addirittura molti grammi di più in caso di sport, allenamenti o diete iperproteiche.

Uscire fuori dalla matassa intrigata delle informazioni al riguardo non è cosa da poco, ci si riesce solo andando alla fonte.image
La tabella ufficiale americana chiamata “Protein content of various food” di Michael Bluejay, aggiornata al 2011 prende le cifre dalla Bibbia americana dei dati nutrizionali la USDA (il Dipartimento Federale dell’Agricoltura degli Stati Uniti d’America).

Questa tabella dei dati ufficiali USDA elenca le verdure crude al 22% di proteine ogni 100 calorie, la frutta al 6,7%, grani e cereali 13%, legumi 28% e il latte materno al 5,6%.

E’ d’obbligo sottolineare la quantità di proteine del latte materno, l’alimento che la natura ha creato per noi, ha solo un terzo delle proteine del latte di mucca.

imageDiversamente dalle tabelle europee che considerano le proteine in base ai grammi, i valori nutrizionali americani si basano sulle proteine in base alle calorie.

Questo significa che con 100 calorie di verdura (circa 500 grammi) avremo già raggiunto il 20-22% di proteine e possiamo quindi essere già tranquilli per il fabbisogno giornaliero che ha come tetto proteico, oltre il quale il corpo va in acidificazione, i 24 grammi al giorno.

E sappiamo che l’acidosi è una condizione che prepara il terreno a tutte le malattie.

Considerando che un bel pomodoro e un cetriolo ad esempio, superano già il mezzo chilo, considerando il consumo della frutta, di qualche cereale, di un po’ di frutta secca e legumi, si intuisce facilmente come non ci sia assolutamente bisogno di andare a ricercare le proteine in ogni dove:  SONO LORO CHE CI TROVANO!

image

La scienziata Marion Nestlè, preside del Dipartimento di Nutrizione dell’Università di New York, si occupa del dettare le diete ai maggiori hotel americani (Hilton, Holiday Inn, Marriott, ecc.).

In un’intervista al New York Times ha dichiarato che non dobbiamo parlare mai più delle proteine, perchè non sono assolutamente un problema, nemmeno per i bambini.

Al limite si parla dei pericoli delle diete ad alto contenuto proteico.

Per ottenerne abbastanza basta semplicemente avere abbastanza calorie.

Disponiamo di numerose documentazioni sui molteplici danni di un eccessivo apporto di proteine animali (se ne parla ampiamente nel famosissimo ed eccellente libro “The China Study” di T. Colin Campbell per esempio).

E anche le proteine vegetali hanno dimostrato il loro potere di acidificare il sangue e quindi l’intero organismo.

image

Quindi, pur non causando i danni nefasti delle proteine animali, nemmeno le proteine vegetali sono da ricercare.

L‘igienismo naturale sostiene, infatti, che un loro eccessivo apporto non può fare altro che nuocere, traducendosi in un super lavoro del nostro corpo per liberarsi di tossine e acidità per mantenere l’ambiente basico vitale per il nostro organismo.

Naturalmente il nostro organismo non riesce ad eliminare tutte le scorie, che si depositano prevalentemente nelle articolazioni, andando a creare artriti, osteoporosi, patologie renale e quant’altro.

imageSe questo articolo ti è piaciuto prendi parte anche tu al Blog del VeganCrudismo Felice, INSERENDO LA TUA MAIL IN ALTO A DESTRA, riceverai gratuitamente i prossimi articoli.
Fammi sapere che cosa ne pensi lasciandomi un commento qui sotto, oppure aiutami a far crescere il blog condividendo su Facebook, Twitter e Google+.

Grazie, al prossimo post.

Naturopata   Sandra Soncin

Rispondi