Tiramisù Vegano

Tiramisù veganoTiramisù Vegano

Qual’è il dolce più amato dagli italiani? Senz’altro il tiramisù e prepararlo senza mascarpone ai miei ospiti è stata una sfida. Non ci crederete ma nessuno si è accorto che il mio fosse un tiramisù vegano, e dopo aver ricevuto tanti complimenti, quando l’ho svelato tutti erano piacevolmente increduli e ammirati.

Avrò incuriosito qualcuno verso questa cucina meravigliosa? Io ci spero sempre. Intanto si mettono piccoli semi e verrà poi il momento del raccolto.

Veramente strepitoso il tiramisù vegano, cremoso e “scioglievole”, un perfetto equilibrio di creme, biscotti e caffè.. fatelo quando dovete offrirlo a tante persone…è l’unica maniera di mangiarne solo una fettina!

 

tiramisù vegano

Tiramisù Vegano

Gli ingredienti sono per un tiramisù vegano a 5 strati di biscotti, in una teglia di circa 30×20 cm, quindi per 10-12 persone. Voi potete fare anche metà dose.

INGREDIENTI:

800g biscotti vegani (io novellini campiello light)

500ml caffè (8 tazzine)

200ml panna vegetale (senza grassi idrogenati)

cioccolato fondente a scaglie

cacao amaro per decorare

PER LA CREMA PASTICCERA VEGAN:

900ml latte di soia

140 zucchero grezzo di canna ( o 120-150ml sciroppo di agave secondo la dolcezza del latte)

75g fecola (3 cucchiai)

1 + 1/2 cucchiaio farina di riso

1 bacca di vaniglia

1/2 cucchiaino piccolo curcuma (facoltativo)

tiramisù veganoPREPARAZIONE:

Taglia a metà per il lungo il bacello di vaniglia, togli i semini raschiandolo con la punta di un coltello e metti tutto, semi e bacca nel latte di soia.

Prepara la crema pasticcera vegana mettendo a bollire un latte di soia di buona qualità, con il baccello e i semi di vaniglia.

Intanto in un tegame mescola fecola, farina di riso, zucchero e curcuma. Versaci lentamente il latte bollente, mescolando bene per non formare grumi.  Riporta a bollore sempre mescolando e spegni. La crema pasticcera vegana è pronta.

Trasferiscila in una ciotola di vetro per farla raffreddare prima e coprila con la pellicola a contatto perchè non formi la pellicina.

Mentre la crema si raffredda e si solidifica,  prepara il caffè  (io ne ho usato uno decaffeinato con metodi naturali), e versalo in un piatto fondo. Dovrà essere ben freddo perchè i biscotti novellini sono sottili e tendono ad inzupparsi troppo.

Adesso è arrivato il momento di montare la panna vegetale, ben fredda da frigorifero.

Se raffreddandosi, oppure unendola alla panna, la crema dovesse fare dei grumi, basterà mescolarla un pò col minipimer e metterla in frigorifero, o in freezer per mezz’ora, che solidifichi meglio.

Una volta ottenuta la tua crema bella fredda e liscia e averle incorporato la panna, sarà il momento di assemblare il tuo tiramisù vegano.

Prendi una teglia rettangolare (la mia è 30×20 cm), inzuppa leggermente i biscotti nel caffè freddo, metti uno strato sottile di crema pasticcera e continua fino ad esaurimento.

Anche se non necessario, a metà io ho messo il cioccolato fondente tagliato a scaglie: una gradita sorpresa!

Concludi con una bella spolverata di cacao amaro e metti in frigo per qualche ora.

Tiramisù vegano

Tiramisù Vegano

Bello come non mai, fette alte e compatte, un gusto strepitoso e… un’ovazione generale ;)

Ho tergiversato un pò prima di cimentarmi nel dolce nazionale più amato dagli italiani.. e da mia figlia. Ma poi mi sono decisa ed è venuto uno spettacolo!! Provalo e fammi sapere.

Il dolce preferito di mio figlio è invece la zuppa inglese… sarà facile trovare come sostituire i savoiardi?? Si accettano consigli…  :-P

Prendi parte anche tu al Blog del VeganCrudismo Felice, INSERENDO LA TUA MAIL IN ALTO A DESTRA riceverai gratuitamente gli ultimi articoli.

Se la ricetta ti è piaciuta aiutami a far crescere il blog condividendo su Facebook, Twitter e Google+ sarà per me un incentivo a continuare. Grazie mille!

Ciao a presto

Sandra

Rispondi