Torta di mele vegan senza glutine

 

Torta di mele e grano saracenoLa torta di mele vegan senza glutine, è davvero molto saporita, pur essendo completamente sana.

Naturalmente è innanzitutto vegan, poi è senza zucchero bianco, senza lievito chimico e addirittura senza glutine!

Ma basta parlare dei “senza”, voglio dirvi piuttosto quello che questa semplice e meravigliosa torta contiene. Un fresco aroma di limone, il dolce acidulo delle mele renette, il tocco rustico della farina di grano saraceno e in più datteri, pinoli e altro ancora.

Un vero concentrato di salute golosa!

E allora che aspettate? Accendete il forno e si comincia.

 

 Ingredienti:

 200gr farina di riso

50gr farina di grano saraceno

50gr fecola

1 bustina di lievito bio

2 mele renette (circa 500gr pulite)

1 limone non trattato (buccia e succo)

150gr sciroppo d’agave

60ml olio di girasole bio

10 datteri

2 cucchiai di pinoli o noci pecan

200ml acqua

Torta di mele grano saraceno 3Preparazione:

Per preparare la vostra torta di mele vegan senza glutine, per prima cosa accendete il forno a 120°( poi lo andremo ad alzare).

Mescolate le farine e il lievito.

Grattugiate la buccia del limone e spremete il succo.

Sbucciate e tagliate le mele a pezzetti e irrorate col succo del limone e la buccia.

Se volete fare la torta più bella, tagliate una delle due mele a fettine che serberete per la decorazione finale (io l’ho dimenticato), e mettete nell’impasto solo quelle a tocchetti.

Aggiungere nelle farine l’olio, lo sciroppo d’agave e da ultima l’acqua.

Mescolate bene, incorporare le mele e i pinoli o le noci pecan (io ho messo entrambi).

Trasferire l’impasto nella teglia foderata di carta forno, o unta d’olio se la carta l’avete finita come me.

Decorate con le mele a fettine e, facoltativo, spolverate con zucchero grezzo di canna per creare una crosticina croccante.

Infornate e alzate il forno a 180°. Saranno sufficienti 35 minuti ma fate la prova stecchino.

La torta di mele vegan senza glutine, non avendo il lievito chimico, non farà la montagnola al centro, ma è proprio così che vogliamo mangiare le nostre torte casalinghe.

Come tutti questi dolci sani, ma pur sempre un po’ calorici, è perfetta dopo i pasti, magari stando leggeri col secondo piatto cotto.

Soddisferà allo stesso tempo la voglia di dolce, la mania di fare torte e la gioia di vedere grandi sorrisi attorno a noi.

Cosa volere di più?

Torta di mele grano saraceno 2

 

Se hai trovato questa ricetta interessante, iscriviti al blog del Vegan Crudismo Felice in alto a destra, riceverai gratuitamente gli ultimi articoli.

Fammi sapere che cosa ne pensi lasciandomi un commento qui sotto, oppure aiutami a condividere su Facebook e Twitter.

Grazie mille

Rispondi